La guida definitiva per proteggere la tua rete industriale

Le industrie si trovano a dover fronteggiare quotidianamente problemi di sicurezza informatica. Le recenti tendenze e le statistiche relative alla sicurezza informatica hanno rivelato un enorme aumento di attacchi informatici e violazioni di dati su sistemi che sono sempre più diffusi negli ambienti di lavoro, come i dispositivi mobili e IoT.

L’obiettivo principale di ogni industria è di aumentare e massimizzare i propri profitti. La chiave per raggiungere questo obiettivo è ridurre i costi operativi e aumentare l’efficienza produttiva. Ciò richiede decisioni informate, che a loro volta dipendono da una grande quantità di dati trasmessi da e tra dispositivi e macchine intelligenti che comunicano efficacemente all’interno della stessa rete.

Inoltre, una recente ricerca sulla sicurezza ha rivelato un livello inadeguato di protezione dei dati e delle pratiche di sicurezza informatica in atto nella maggior parte delle aziende, che le espone alla perdita di dati. Per combattere in modo efficace gli attacchi di malintenzionati, è indispensabile che le aziende raggiungano una maggiore consapevolezza su rischi informatici, prevenzione e migliori pratiche per la sicurezza informatica.

In questo articolo daremo un’occhiata più da vicino a ciò che è necessario per proteggere la rete industriale e i dispositivi che si collegano ad essa.
 

Aumento del rischio di attacchi informatici

Il collegamento di dispositivi in una rete automatizzata controllata da controllori logici programmabili (PLC), da un sistema di controllo distribuito (DCS) o da un sistema di controllo di supervisione e acquisizione dati (SCADA) non è una novità nel mondo dell’industria.

Tuttavia, questi sistemi tecnologici operativi venivano abitualmente isolati dalle reti aziendali più vulnerabili, il che riduceva il rischio di attacchi informatici alle reti industriali e metteva in secondo piano le preoccupazioni relative alla sicurezza informatica per gli operatori di sistema.

Ma i tempi stanno cambiando e con l’avvento di pratiche IoT per collegare le reti industriali e aziendali al fine di garantire un flusso di dati continuo e senza interruzioni tra tutti i dispositivi, l’attuazione di misure di sicurezza informatica per proteggere l’intera rete è ora di fondamentale importanza.

Ogni dispositivo connesso aumenta la vulnerabilità della rete agli attacchi informatici e una sola falla nella recinzione, come ad esempio un dispositivo obsoleto o uno switch non protetto, basterebbe a un hacker malintenzionato per introdursi nella rete e iniziare a sottrarvi dati importanti o prendere persino il controllo dell’intero processo.

Tre fattori importanti relativi alla sicurezza informatica

Siamo consapevoli che progettare, implementare e aumentare la sicurezza delle vostre reti può rivelarsi un compito impegnativo, in quanto ci sono diversi aspetti da prendere in considerazione.

Di base, ci sono tre fattori importanti che devono essere affrontati quando si costruisce un’infrastruttura di sicurezza informatica:

  • Sicurezza della rete
  • Sicurezza dei dispositivi
  • Sicurezza del monitoraggio e della gestione

Migliori pratiche per la sicurezza della rete

Nonostante le differenze nelle priorità e nelle tecniche utilizzate per proteggere i sistemi di controllo industriali rispetto ai sistemi IT aziendali, diverse associazioni industriali hanno sviluppato standard e linee guida di sicurezza per uniformare o far convergere le pratiche per i sistemi ICS e per i sistemi IT. 

I tre pilastri per la sicurezza delle reti industriali sono:

  • Implementare la protezione DiD per le reti industriali
  • Abilitare le impostazioni di sicurezza sulle vostre reti industriali
  • Gestire la sicurezza attraverso la formazione, le politiche e il monitoraggio

Sulla base di questi tre pilastri, sono consigliate le seguenti migliori pratiche come primo passo a supporto della sicurezza informatica con sistemi di controllo industriale.

Statistiche della sicurezza informatica 

Secondo Cybersecurity Ventures, i danni legati alla criminalità informatica dovrebbero raggiungere i 6mila miliardi di dollari all’anno entro il 2021. Per fornirvi una piccola panoramica sullo stato attuale della sicurezza generale, abbiamo raccolto 5 statistiche fondamentali su violazioni dei dati, pirateria informatica, statistiche specifiche del settore e statistiche relative a spese e costi.

Le grandi cinque

  1. La spesa mondiale per la sicurezza informatica raggiungerà i 133,7 miliardi di dollari nel 2022. (Gartner)
  2. Il 68% dei leader aziendali ritiene che i rischi di sicurezza informatica delle loro aziende siano in aumento. (Verizon)
  3. Il 41% dei clienti smetterebbe di fare acquisti da aziende che sono state vittima di un attacco ransomware. (Fintechnews)
  4. L’86% delle violazioni ha riguardato scopi finanziari, il 25% scopi di spionaggio. (Verizon)
  5. Il 52% delle violazioni è avvenuto per mezzo di attacchi di pirateria informatica, il 28% per mezzo di attacchi malware e il 32 e il 33% rispettivamente per mezzo di attacchi di phishing e di ingegneria sociale. (Verizon)
Total
0
Shares
Messaggio precedente

Capire l’importanza della connettività IoT e dell’Industria 4.0: un’intervista con Aurélien Fabre di Belden

Messaggio successivo

La tua azienda è pronta ad abbracciare l’Industria 4.0?

Pubblicazioni simili